Home

“RiDoNdAnZe 23 -LA VALLISA-ILSOLE NELLA CITTA-BESA” />

TERRE DI GUERRA

Gli occhi hanno un rimpianto di colori
un arcobaleno indifferente di armonie abbandonate,
pure i fiori profumano inconsistenti
colgo macchie di colore che non conosco
inverosimile l’amore tace.
No, non mi hai parlato, eppure
quelle tue mani
enormi coltri del silenzio divino
imponevano un segno,
un segno che ho riconosciuto:la pace;
la pace che coltiviamo nel deserto del cuore,
oasi nei nostri appartamenti,
gerani di una terra incolta,
era in te giardino
eden semidistrutto
boato d’oltremare
colonne di aiuto,d’urla,
pianti,disperazione
che noi affacciati ai balconi dell’anima
salutavamo arresi…
e bianchi, bianche, sono i nostri sorrisi
e le nostre vesti, bianche pure
le ostie azzannate indifferentemente
ingoiate in comunione di guerra
col tuo destino di pace errante.

Non c’è che un solco,
il limite dei papaveri rossi,
il sangue, il nostro sangue
a margine della distesa
immagine di grano.
Non c’è che un solco,
ferita e confine del dolore.

Il dolore non ha senso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...