Home

L’evento azzerato al piccolo centro
configurato in un punto, al viso, accendeva
un bargiglio sfiorato, la pozza specchiata.
Dominante sulla riva, la pelle, la rotta. Percepivano capochiette di spillo, Labuan attendeva, la Tigre smaniava.
Rianimato in furore un foglio non esaltava lo stesso dolore, la carta era muta, ora piangeva.

N.B.:la versificazione è casuale

Dedicata ad Alfredo De Palchi.

2 thoughts on “RiDOnDANZE 0713

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...