Home

Tiziana Antonilli

Caro Giorgio, a proposito della lezione di Andy Warhol e della sua visione profetica, fai bene a ricordare la sua affermazione sullo ‘svuotamento’. Warhol fu tra i primi a proporre l’arte come prodotto di consumo, non a caso aveva iniziato a lavorare nel mondo della pubblicità. Quando riproduce all’infinito la Campbell’s soup non fa che riprodurre i valori e i metodi della società dei consumi, temi dei quali tu, Giorgio, hai sempre scritto. Oltre allo ‘svuotamento’, i suoi celebri ‘multiples’ producono un effetto ipnotico, l’effetto che producono su di noi le icone. Come Duchamps operava sui ‘found objects’, così Warhol operava sulle ‘ found images’. Persino il fungo atomico, che Warhol replica, diventa quasi banale, come avviene quando le persone guardano alla tv le stragi intorno alla tavola della cena. Trovo ci sia un legame molto forte tra le opere di Warhol, la sua visione dell’arte e la società attuale, ma anche con la poetica di cui l’ombra si fa portavoce.

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

Lucio Mayoor Tosi Segni

[Lucio Mayoor Tosi, Segni, 2020]

Lucio Mayoor Tosi

[Lucio Mayoor Tosi nasce a Brescia nel 1954, vive a Candia Lomellina (PV). Dopo essersi diplomato all’Accademia di Belle Arti, ha lavorato per la pubblicità. Esperto di comunicazione, collabora con agenzie pubblicitarie e case editrici. Come artista ha esposto in varie mostre personali e collettive. Come poeta è a tutt’oggi inedito, fatta eccezione per alcune antologie – da segnalare l’antologia bilingue uscita negli Stati Uniti, How the Trojan war ended I don’t remember (Come è finita la guerra di Troia non ricordo), Chelsea Editions, 2019, New York.  Pubblica le sue poesie su mayoorblog.wordpress.com/ – Più che un blog, il suo personale taccuino per gli appunti.]

.

Spero si capisca, dall’immagine che vi allego, come intendo muovermi in pittura nella narrazione per frammenti. I frammenti possono essere disposti sulla parete in serie infinita di combinazioni. Ciascun frammento è completo in sé…

View original post 1.682 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...