Home

Oggi soltanto una peritropè integrale e una procedura serendipica affiancati da una robusta dose di fantasmi, di icone, avatar, sosia etc. è la forma-poesia per eccellenza dei nostri tempi infetti dai virus del populismo, del sovranismo e della pandemia mentale che ha colto gli abitanti dell’Occidente. La crisi del capitalismo cognitivo è diventata crisi dell’Antropocene che accomuna Occidente ed Oriente, Nord e Sud. La crisi ormai ha assunto dimensioni planetarie. E la poesia? Penso che la poesia abbia l’obbligo di riformulare i propri parametri fideistici.

Discorso della Montagna

Il Presidente del Globo Terrestre alzò la cornetta del telefono
Urlò:
«Il misuratore dei bidet è andato a prendersi un caffè, ha attaccato un cartello alla vetrina del negozio di ortofrutticolo con su scritto:
“Torno subito”
Non dimenticate di prendere un’aspirina, la sera, e una di Lexotan la mattina dopo i pasti, vi toglie il mal di stomaco
È vietato fornicare con la vicina di ombrellone
Ai nani è vietato indossare gli shorts
È vietato pomiciare con un LGBT
È vietato chiudere i rubinetti del gas prima di uscire
È vietato chiudere i flow cash dei bancomat
È consentito indossare la canottiera solo d’inverno
Non è permesso immergere i savoiardi nel caffelatte
Non dimenticate di assumere il prolettico dopo pranzo
La penicillina è diventata astemia
La majonese è una combriccola milanese
L’alopecia è una torta Sacher con la Lichtung
Il poliptoto è il nome scientifico della medusa mediterranea
Il maggiordomo Camembert ha deglutito per errore la créme caramel
Madame Colasson usa il filo interdentale Colgate Control
Spolverate la piramide di Cheope con lo spazzolino da denti e poi lucidatela con il lucido da scarpe Nigget
Non fidatevi del Mago Woland, è un malmostoso fideiussore , dichiara che ogni evento ha il suo contrario ope legis e che il periplo è analogo al peplo
Il contrattempo è in allestimento
Il contraddittorio è in allestimento
Il collutorio contiene la clorexidina
È in allestimento anche il futuro
Per il passato ci incontreremo domani
Il Parlamento ha votato la fiducia al Governo di unità nazionale
La legge di stabilità contiene l’autorizzazione al termovalorizzatore di Roma
Il pappagallo Totò ha detto “Buongiorno!”, nel frattempo Achille ha raggiunto la Tartaruga»
Un pesce in marsina si stava lavando i denti con Pepsodent anti placca quando il misuratore dei bidet dopo aver masticato un wurstel continuò in questi termini:
«Dio è diventato impotente. E questa è la migliore prova dell’esistenza dell’Essere e del Dasein, lo stigma della sua impotentia coeundi»
Il Segretario di Stato degli Stati Uniti Blinken ha detto al G7:
«We’re not going to tell the russians how to negotiate, what to negotiate and when to negotiate,”
he added.
“They’re going to set those terms for themselves»

SULLA STRUTTURA SERENDIPICA. G. Linguaglossa

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

Gallina Nanin moltiplicate

Sulla struttura serendipica del testo kitchen

Penso che fondamentalmente un testo serendipico restituisca creatività alla poesia. Se è vero che viaggia nel vuoto – ma fino a che punto ogni altro gas: scientifico, matematico, filosofico etc. è assente? – e vorrebbe appropriarsene indefinitamente, disperando dell’impresa come Achille e Tartaruga è altrettanto vero che il desiderio del vuoto lo rende fertile di fermenti che negano le parole e nel fare questo ne inventano altre come in un puzzle di tasselli bianchi e neri tutti uguali in forma e dimensione di cui nessuno conosce la figura definitiva. In questo senso è possibile aggiungere e togliere per realizzare una realtà locale che consiste di un piccolo senso più o meno ordinato in uno spazio generale caotico tra conscio e inconscio. Chiedersi quale sia la figura che presiede al puzzle è come chiedersi quale figura abbia il caos. Il bello di tutto è che…

View original post 1.473 altre parole

One thought on “Sulla struttura serendipica del testo kitchen, Scritture serendipiche di Letizia Leone, Mauro Pierno, Ewa Tagher, Raffaele Ciccarone, Commenti di Jacopo Ricciardi, Francesco Paolo Intini, Lucio Mayoor Tosi, Marie laure Colasson, Vediamo le cose da punti di vista diversi, ed è bene che sia così. La visione scientifica sbaraglia equilibri e certezze, esatto contrario di ciò che comunemente si pensa

  1. caro Mauro Pierno

    la struttura serendipica è amplissimamente in uso nella ricerca scientifica e nelle ricerche di marketing, nella pubblicità che ogni giorno vediamo sui teleschermi che ci offre la garanzia di una struttura serendipica per esaltare la bontà dei prodotti ma senza inneggiare al prodotto suggerito, invece, semplicemente parlare d’altro che magari ha con il prodotto da veicolare una lontanissima parentela; nelle stesse campagne elettorali si parla sempre d’altro da ciò che ci interessa di più, anche quando dobbiamo scegliere un partner ci fidiamo più di quegli aspetti secondari e lontanissimi da ciò che cerchiamo… È la stessa economia capitalistica che si presenta sub specie di strutture serendipiche efficienti e favolose… lo stesso nostro inconscio di uomini delle democrazie parlamentari è efficientizzato dalla presenza in azione di innumerevoli strutture serendipiche. Potremmo dire che l’uomo di oggi lo è grazie alla sua struttura serendipica inconscia di cui la coscienza è appena una funzione capovolta della struttura serendipica inconscia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...